“Centro Medico Con Determina autorizzativa della Regione Lazio”

Serietà, Passione e onestà nella nostra professione

icon-white-2

Otorinolaringoiatria

In medicina, l’otorinolaringoiatria è la disciplina specialistica che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie dell’orecchio, del naso, della faringe, della laringe, del cavo orale e delle altre strutture correlate della testa e del collo, tra cui anche il trattamento chirurgico alla tiroide e paratiroidi, nonché quello medico e chirurgico alle tonsille e alla ghiandola parotide, la più grande ghiandola salivare.

Patologie di pertinenza otorinolaringoiatrica:

  1. Tumore della Tiroide, chirurgia oncologica della cavita’ orale della laringe e della faringe, chirurgia del collo
  2. Microchirurgia dell’orecchio, perforazione timpanica, vertigini, sordita’, otosclerosi, otite
  3. Rinologia, chirurgia delle cavita’ nasali e paranasali, sindrome dell’apnea di sonno, sinusite, rinite, poliposi naso-sinusale, allergie
  4. Tracheotomia, noduli vocali, tonsillectomia, adenoidectomia, sordita’ congenita, mutismo, laringomalacia

Visite

 Trattamenti

Visita Otorinolarngoiatrica
Visita + Esame Audiometrico
Esame Audiometrico
Esame Audiometrico + Vestibolare
Visita + Fibrolaringoscopia
Fibrolaringoscopia
Si effettuano tutte le analisi al fine della diagnosi
Contattaci per un appuntamento

Patologie più comuni e cure

Vertigini

Vertigine posizionale parossistica benigna (cupololitiasi – canalolitiasi)
La patologia, conosciuta anche come “cupololitiasi, canalolitiasi” è determinata da un brusco distacco di piccole formazioni dette otoliti all’interno del labirinto, distacco che avviene per cause non ancora del tutto note anche se sono state formulate diverse ipotesi: disturbi della microcircolazione ematica, traumi cranici o cervicali, forme idiopatiche. La sintomatologia, ad insorgenza improvvisa, è caratterizzata da: Violente vertigini rotatorie (oggettive) di brevissima durata (da qualche secondo a qualche minuto) scatenate dai movimenti del capo e del collo e del tronco Nystagmo (movimento involontario degli occhi) con caratteristiche particolari Tendenza alla recidiva Assenza di sintomi otologici e neurologici
Presenza di sintomi neurovegetativi (nausea, conati di vomito, tachicardia) di breve durata La diagnosi viene formulata, oltre che dalla tipica descrizione dei sintomi, anche da una manovra eseguita dallo specialista che evidenzia la presenza del tipico nystagmo (manovra diagnostica di Dix-Hallpike o di Semont).
Considerata la stretta affinità sintomatologica della vertigine posizionale con le vertigini “posturali”, nella diagnosi differenziale è molto importante anche la consulenza del fisiatra (posturologo).
L’intervento dello specialista in odontoiatria (gnatologo) consentirà, inoltre, di differenziare le vertigini posizionali da quelle secondarie a patologie della articolazione temporo-mandibolare

Lavaggio Auricolare

Il Lavaggio auricolare viene utilizzato per asportare il cerume e gli essudati dal condotto uditivo che contengono tossine batteriche e detriti che possono contribuire ad una possibile infiammazione.Mediante esame otoscopico viene rilevata la presenza del tappo di cerume che ostruisce la visione della membrana timpanica, ne viene stimata l’entità e la consistenza
Il Lavaggio auricolare è funzionale all’estrazione che può avvenire anche con l’utilizzo di uncini o pinzette otologiche o anche mediante aspirazione. L’instillazione di emollienti è utile soprattutto per ammorbidire per qualche giorno i tappi che si presentano più duri e resistenti al lavaggio.E’ importante essere prudenti in caso di otite o nel caso di precedenti interventi chirurgici all’orecchio e se presente perforazione della membrana timpanica.Un sintomo molto frequente conseguente all’asportazione del tappo di cerume è rappresentato dalla comparsa di uno stato vertiginoso che comunque è di breve durata.

Medico

  • Dr. Costanza Rossetti

    Dr. Costanza Rossetti

    Otorinolaringoiatra

Telefono

06 2071927

Contattaci per un appuntamento